home Tecnologia Intelligenza artificiale: la Cina identifica un cittadino con il riconoscimento del passo
riconoscimento-del-passo-cina
0

Intelligenza artificiale: la Cina identifica un cittadino con il riconoscimento del passo

Le autorità cinesi usano la sorveglianza del “passo” per identificare le persone in base alla loro forma fisica e come camminano.

Le autorità cinesi hanno iniziato a implementare un nuovo strumento di sorveglianza chiamato software “riconoscimento del passo” che utilizza le forme del corpo delle persone e come camminano per identificarle, anche quando i loro volti sono nascosti alle telecamere. La startup cinese di computer vision Watrix AI ha annunciato di aver raccolto 100 milioni di yuan ($ 14 milioni) nel suo pre-round di raccolta fondi per accelerare l’applicazione della tecnologia di riconoscimento dell’andatura.

Il riconoscimento dell’andatura è una tecnica che integra la visione artificiale, il riconoscimento di pattern e l’elaborazione video per identificare le persone analizzando la loro forma corporea e la postura del camminare. Già utilizzato dalla polizia per le strade di Pechino e Shanghai, il “riconoscimento del passo” fa parte di una spinta in tutta la Cina per sviluppare l’intelligenza artificiale e la sorveglianza basata sui dati che sta sollevando preoccupazioni su quanto lontano andrà la tecnologia.

Il software, creato da una società cinese di intelligenza artificiale chiamata Watrix, estrae la silhouette di una persona dal video e analizza il movimento della silhouette per creare un modello del modo in cui la persona cammina. Non richiede telecamere speciali: il software può utilizzare le riprese di telecamere di sorveglianza per analizzare l’andatura. Huang Yongzhen, CEO di Watrix, ha affermato che il suo sistema è in grado di identificare persone che si trovano a una distanza massima di 50 metri (165 piedi), anche con le spalle rivolte o coperte. Questo può colmare una lacuna nel riconoscimento facciale, che richiede immagini ravvicinate e ad alta risoluzione del volto di una persona al lavoro.

La tecnologia non è nuova. Scienziati in Giappone, nel Regno Unito e nella US Defense Systems Agency hanno fatto ricerche sul riconoscimento dell’andatura per oltre un decennio, provando diversi modi per superare lo scetticismo sul fatto che le persone potrebbero essere riconosciute dal modo in cui camminano. I professori dell’Università di Osaka hanno lavorato con l’Agenzia di polizia nazionale giapponese per utilizzare il software di riconoscimento dell’andatura su base pilota dal 2013.

La tecnologia non è ancora in grado di identificare le persone in tempo reale. Gli utenti devono invece caricare video nel programma, che impiega circa 10 minuti per cercare un’ora di video. Huang immagina che il riconoscimento dell’andatura sia usato insieme al software di scansione facciale, che necessita di immagini ravvicinate e ad alta risoluzione della faccia di una persona al lavoro. Huang è un ex ricercatore che ha detto di aver lasciato il mondo accademico dopo aver visto quanto fosse promettente la tecnologia. Ha quindi co-fondato Watrix nel 2016 e la sua azienda è stata incubata dall’Accademia delle scienze cinese.