home Aziende Mastercard innova la prova nei camerini con lo Smart Mirror
Mastercard Smart Mirror
0

Mastercard innova la prova nei camerini con lo Smart Mirror

Si chiama Smart Mirror ed è uno specchio touch-screen interattivo che permette di migliorare la User Experience dei clienti e raccogliere dati su di loro.

Il Retail continua a fare passi avanti: ad accelerare questa naturale evoluzione è, ancora un volta, Mastercard. L’azienda non è infatti nuova a iniziative di questo tipo, basti pensare al negozio 3D presentato durante il 29Rooms di Los Angeles di dicembre 2018.

Durante il Confindustria CONNEXT di Milano dello scorso 7 Febbraio, Mastercard ha, infatti, presentato il suo nuovo prototipo. Si tratta dello Smart Mirror, uno specchio “intelligente” e interattivo per i camerini dei negozi di vestiti del futuro che, oltre (ovviamente) a permettere di specchiarsi, permette di contattare i commessi per richiedere altre taglie o modelli e di pagare direttamente dal device, saltando così le cose in cassa.

Mastercard Smart Mirror

Quale direzione sta prendendo il Retail?

Lo Smart Mirror è un device che rispecchia le tendenze del Retail del momento, in quanto, seppur il commercio elettronico stia avendo un’impennata, la maggior parte dello shopping avviene ancora all’interno dei negozi tradizionali. Nel 2015, le vendite negli store fisici hanno rappresentato, infatti, 4,7 trilioni di dollari contro i 340 miliardi di dollari degli acquisti online.

Nonostante ciò, i rivenditori si trovano tutt’oggi a fare i conti con le sfide poste dal commercio del futuro: per questo motivo, il 78% dei rivenditori ritiene che sia cruciale per il business integrare sempre più l’esperienza di shopping online con quella offline.

La motivazione principale per lo shopping tradizionale è quella di poter vedere e provare i prodotti prima dell’acquisto. Purtroppo, però, design complessi, lunghe code ai camerini e altrettante alla cassa danno al consumatore un’impressione di inefficienza, ottenendo l’effetto contrario e allontanandolo dal negozio. Da qui la necessità di rendere più semplice e lineare possibile l’esperienza instore, trasformando il camerino in un luogo in cui offrire un’esperienza altamente personalizzata.

C’è bisogno di convincere i clienti a entrare nei camerini, solo così facendo saranno 7 volte più propensi a finalizzare l’acquisto rispetto a chi si limita ad aggirarsi all’interno del piano espositivo senza provare il prodotto. Tuttavia, la prova nel camerino può rivelarsi complicata, impersonale e fastidiosa, a tal punto da rinunciare in partenza perché non ne varrebbe la pena. Problematiche a cui lo Smart Mirror cerca di sopperire.

Le specifiche dello Smart Mirror

Lo Smart Mirror è uno specchio touch-screen interattivo che fornisce ai clienti strumenti all’avanguardia per migliorare il servizio loro offerto.

Mastercard Smart Mirror

Grazie alla tecnologia RFID (Radio-Frequency Identification) incorporata all’interno dei cartellini di ogni prodotto (0,4 dollari in più per cartellino), lo specchio riconosce i prodotti che vengono portati nel camerino, creando un carrello virtuale.

Sincronizzato con il catalogo del negozio e il suo sistema di inventario, lo specchio fornisce suggerimenti sui prodotti – ad esempio in termini di taglie e colori alternativi presenti in negozio – e permette agli acquirenti di comunicare con gli addetti alle vendite tramite dispositivi mobili realizzati ad hoc in modo semplice e intuitivo.

Attualmente, alcuni rivenditori tra cui Rebecca Minkoff, Levi’s e Gerry Weber utilizzano gli Smart Mirror in alcuni loro store e il risultato è ottimo a tal punto da registrare un aumento del coinvolgimento dei consumatori (84%), una maggiore propensione all’utilizzo del carrello d’acquisto (59%) e una dimensione del tempo trascorso nel camerino (40%). Infine, si riscontra una più alta probabilità di finalizzare l’acquisto se il cliente visualizza il prodotto sullo Smart Mirror.

I principali vantaggi

Lo Smart Mirror assicura una riduzione delle inefficienze legate alle problematiche dei negozi tradizionali e dei loro camerini. Si tratta, infatti, di uno strumento intelligente per connettere i clienti e gli addetti alle vendite, creando un’esperienza personalizzata proprio nei momenti cruciali che precedono l’acquisto.

I vantaggi non sono, però, solo lato clienti: i rivenditori possono, infatti, trarre informazioni utili circa il comportamento le performance degli acquirenti.

Mastercard Smart Mirror

I vantaggi lato cliente

Per il cliente, lo Smart Mirror offre diverse funzioni che ne migliorano la User Experience. Nello specifico, permette di:

  • cambiare illuminazione;
  • scegliere un’altra lingua;
  • visualizzare e/o richiedere le taglie e i colori disponibili in negozio per i prodotti che ha con sé in camerino;
  • visualizzare e/o richiedere gli articoli consigliati;
  • richiedere che prodotti specifici gli vengano portati direttamente in camerino tramite il pulsante “richiedi aiuto” sul Mirror;
  • pagare in modo sicuro e istantaneo tramite contactless senza dover abbandonare il camerino, o in alternativa tramite App.

I vantaggi lato rivenditore

Ma, come dicevamo, non sono solo i clienti a poter trarre vantaggio da uno strumento di questo tipo. Utilizzandolo, ai rivenditori viene permesso di:

  • ricevere e rispondere alle richieste provenienti dai camerini dislocati in tutto il negozio;
  • visualizzare lo stato di occupazione di tutti i camerini allo stesso tempo;
  • controllare l’inventario e la disponibilità dei prodotti;
  • raccogliere informazioni sui prodotti e ottenere preziosi insight sul comportamento dei clienti.