home Marketing Perché il responsive design di Gmail salverà delle vite
Responsive Gmail
0

Perché il responsive design di Gmail salverà delle vite

Presentati i moduli CSS media queries per Gmail e Inbox by Gmail con i quali sarà possibile inviare messaggi di posta leggibili nella formattazione adeguata per ogni tipo di device

Il 14 settembre scorso Pierce Vollucci, associate product manager di Gmail e Steve Bazyl, developer programs engineer di Google Apps hanno annunciato la novità che potrebbe evitare numerose cadute nelle metro di molte città. Le mail di Gmail, e ovviamente anche quelle di Inbox, saranno ottimizzate entro la fine del mese per qualsiasi tipologia di schermo grazie al responsive design.

Molto spesso viaggiando in metro non ci sono posti a sedere o semplicemente desideriamo rimanere in piedi per dimostrare la nostra fisicità. Prendiamo in mano lo smartphone e leggiamo qualche mail ricevuta. Il problema è sempre lo stesso: la formattazione del messaggio è la stessa di quando leggiamo la mail dal laptop. Stiamo lì che ingrandiamo lo schermo e scorriamo con il dito la pagina da desta a sinistra. La metro però va veloce, la mano è una sola e ogni volta che il treno accelera o frena rischiamo di perdere l’equilibrio e cadere per terra.

Questi rischi stanno per diminuire, almeno a causa della lettura delle mail, e i programmatori di tutto il mondo potranno a breve usufruire dei moduli CSS media queries sia per Gmail che per Inbox by Gmail e assicurarsi che i messaggi di posta siano leggibili nella formattazione adeguata al tipo di device usata, sia essa un tablet, uno smartphone o un computer.

I vantaggi nel mail marketing

Oltre a salvare qualche vita, la novità annunciata da Vollucci e Bazyl ha ovviamente anche dei risvolti legati al commercio digitale. Il responsive design di Gmail sarà un’arma dall’enorme potenziale per qualsiasi marketer e per qualsiasi campagna di mail marketing che esso voglia lanciare, soprattutto in ambito di online retailing. Il commercio online sta infatti allargando il proprio mercato grazie all’uso degli smartphone e se si considera che il 55% delle mail viene attualmente aperto via smartphone (il dato è fornito da un dettagliato studio di Litmus) le novità di Gmail saranno fondamentali per non vedere compromesse le proprie campagne di mail marketing. Sarà quindi possibile evitare tutti quegli inconvenienti passati quando la quotidianità consisteva in messaggi di posta non ridimensionati alla grandezza dell’interfaccia utilizzata o da mail completamente alterate dai tentativi di Gmail di riformattare il messaggio stesso.