home Mercato HiPay spiega perché i merchant italiani dovrebbero puntare al mercato ecommerce francese
mercato
0

HiPay spiega perché i merchant italiani dovrebbero puntare al mercato ecommerce francese

Un mercato che vale 6.4 miliardi di euro ed è il quinto più grande al mondo con oltre 35 milioni di e-shopper attivi e un ticket medio di 78 euro

Spesso si parla di ecommerce cross-border pensando a mercati lontani come quello cinese, quello indiano o quello statunitense. I dati forniti dal Gruppo HiPay parlano invece di un mercato, quello francese, che non solo confina geograficamente con quello italiano ma è anche il quinto mercato ecommerce più grande a livello mondiale.

La Francia rappresenta dunque una ghiotta opportunità per tutti i merchant italiani che desiderano puntare sulle vendite cross-border ed espandere all’estero il proprio business. Grazie ai 57,9 milioni di utenti internet, ovvero l’87% della popolazione, il mercato digitale francese è uno dei più fertili al mondo per quanto riguarda gli acquisti online. Le 835 milioni di transazioni confermate dalla ricerca 2016 di FEVAD parlano chiaro, un numero che equivale alla cifra di 6.4 miliardi di euro, +14% rispetto al valore dell’ecommerce francese nel 2015. Gli e-shopper francesi attivi sono oltre 35 milioni, il 53% del totale della popolazione internet della Francia, con un ticket medio di 78 euro per acquirente e un incremento pari a 850.000 nuovi clienti l’anno.

I settori di acquisto in cui si registra il maggior numero di transazioni sono quelli dell’abbigliamento, calzaturiero, media ed entertainment, prodotti per la casa e prodotti per il giardino. Transazioni che avvengono per il 61% tramite l’uso di carte di credito (carte bancaire), per il 16% da portafogli digitali, per l’11% da bonifico bancario e per il 6% da contrassegno.

Le opportunità dal mercato del mobile commerce

“Il mercato francese rappresenta una grande opportunità per gli ecommerce italiani che vogliono espandere il proprio business ed è importante per i merchant italiani offrire agli utenti i metodi di pagamento che sono abituati a utilizzare e di cui si fidano”, ha commentato Paola Trecarichi, country manager di HiPay. “Se pensiamo che il 70% dei francesi naviga su internet da smartphone è evidente l’opportunità di crescita del settore dell’mcommerce, infatti il 25% delle vendite online francesi avviene tramite mobile. 6.6 milioni di francesi, ovvero il 22% dei possessori di smartphone, hanno fatto almeno un acquisto tramite il loro cellulare e tra i beni più acquistati online da mobile spiccano Abbigliamento, Cultura e Beni per la casa.”

Per sfruttare al meglio le opportunità offerte dall’ecommerce francese è fondamentale, aggiunge Trecarichi, realizzare una strategia di internazionalizzazione che non trascuri i metodi di pagamento locali in modo da “fornire agli utenti finali la possibilità di pagare con il metodo che preferiscono, abbassando notevolmente il tasso di abbandono alla pagina di checkout.” Le licenze bancarie europee ottenute dall’Istituto di pagamento e da E-Money Issuer, gli elevati standard di sicurezza e l’ampia conoscenza del comportamento d’acquisto degli e-shopper a livello mondiale rendono Hipay un alleato globale in grado di offrire ai merchant 220 metodi di pagamento locali tra cui SisalPay, Visa, MasterCard, Maestro e PayPal.