home Marketing Ups : il Grinch 2018 di Twitter
0

Ups : il Grinch 2018 di Twitter

Da un post scritto su Twitter è emerso che le letterine di Natale recapitate da Ups vengano letteralmente “triturate”: ironia o verità?

Ups, società di vendita al dettaglio del colosso americano delle consegne postali Ups, ha cancellato un tweet sul Natale. Nel post c’era scritto: “Se tuo figlio scrive una lettera indirizzata al Polo Nord, puoi lasciarla a noi. Ci occupiamo di triturazione”. Questa frase è costata a Ups infinite critiche. Come ha affermato un rappresentante della società a BuzzFeed , visto che “le cose stavano andando nella direzione sbagliata” rispetto all’effetto ironico che si voleva ottenere con quel post “divertente e allegro”, il tweet è stato subito eliminato.

Ironia non capita

Il Post pubblicato sul noto Social Network ha scatenato subito una valanga di reazioni, del tipo: “Ora sappiamo dove lavora il Grinch”, oppure “Perché non dare un pugno in faccia ai bambini urlandogli ‘Babbo Natale non esiste’?”. Il tweet è diventato virale immediatamente ed è finito al centro di una acceso dibattito.
Il responsabile delle pubbliche relazioni e dei social media dell’azienda, Staci Reidinger, si è subito giustificato:“Facciamo un sacco di giochi di parole che hanno significati di secondo o terzo livello nei nostri post. Abbiamo pensato che sarebbe stato uno di quelli”.  Poi ha continuato: “Non volevamo togliere la magia del Natale. Il tweet era solo per far ridere la gente”. Questa volta l’operazione di marketing ha avuto insuccesso e il Post è stato eliminato nemmeno 24 ore dopo la sua pubblicazione.

Le scuse

Ups store, dal canto suo, si giustifica, spiegando che la propria gestione dei Social Network è affidata a un’agenzia esterna. Per evitare ulteriori figuracce, si è tenuto a precisare che il responsabile del messaggio non verrà assolutamente licenziato. Anche questa mossa può essere vista come una vera e propria operazione di marketing?