home Marketing Rajapack: la Top 5 per il packaging perfetto a Natale
Natale
0

Rajapack: la Top 5 per il packaging perfetto a Natale

L’azienda, filiale italiana del Gruppo Raja, ha individuato i consigli che ogni merchant dovrebbe seguire per un Natale pieno di soddisfazioni e risultati positivi

Da una recente ricerca presentata da Netcomm, nel 2016, uno store su quattro che vende online ha registrato durante il periodo natalizio un incremento delle vendite pari al 50%. Avere una strategia strutturata per rispondere al meglio ai picchi di acquisto registrato sul proprio sito è quindi fondamentale per ogni ecommerce che voglia sfruttare al meglio questi giorni dell’anno. La strategia deve però essere pensata ad hoc per tutto il customer journey e ovviamente anche per quanto riguarda il packaging. Il pacco rappresenta il biglietto da visita di un’azienda perché di fatto è il primo contatto che il consumatore ha con quanto acquistato. Proprio per questo deve essere impeccabile e nel caso dello shopping natalizio deve avere tutte quelle caratteristiche che fanno del prodotto o del servizio acquistato un regalo.

La top 5 dell’imballaggio perfetto per Natale

Consapevole dell’importanza dell’imballaggio nel commercio elettronico, Rajapack, filiale italiana del gruppo RAJA, azienda leader in Europa nella distribuzione degli imballaggi, ha individuato i 5 aspetti che ogni merchant dovrebbe considerare per un Natale pieno di soddisfazioni e risultati positivi.

1) Giocare d’anticipo
La parola chiave è organizzazione. Per evitare di rimanere sprovvisti di imballaggi e soluzioni per spedire i propri prodotti o impacchettare, bisogna accertarsi di avere tutto l’occorrente nei tempi stabiliti. Programmare gli ordini e rifornire il magazzino è d’obbligo per ottimizzare un periodo così impegnativo.

2) Scegliere l’imballaggio giusto
Capire la soluzione che maggiormente soddisfa le proprie esigenze di imballaggio e protegga al meglio il prodotto è fondamentale. Rischiare che l’acquisto si danneggi durante la spedizione potrebbe infatti creare un serio danno d’immagine e lasciare al cliente uno spiacevole ricordo, specialmente se quel prodotto era stato scelto per un regalo di Natale.

3) Personalizzare il pacco
Un imballaggio impersonale e neutro non lascia il segno, non crea un ricordo positivo, non trasmette emozioni. Per fidelizzare il cliente, incrementare la brand awareness e instaurare una relazione occorre una brandizzazione significativa in grado di influenzare il cosiddetto effetto WOW nel consumatore online.

4) Valorizzare soluzioni eco-friendly
Ogni anno, dopo aver scartato i regali, il problema che accomuna tutti gli italiani è lo smaltimento degli imballaggi. Optare per prodotti ecologici che possano essere facilmente riciclati renderà felici i clienti e accrescerà positivamente la brand reputation dell’azienda che si è mostrata attenta e sensibile all’ambiente.

5) È Natale, dentro e fuori!
Bisogna entrare completamente nel mood natalizio, dalla scatola al nastro, tutto deve essere legato a questo magico periodo dell’anno. Al cliente sembrerà così di ricevere un vero e proprio regalo da scartare. Secondo uno studio condotto nel 1992 da Daniel Howard, professore di marketing alla Southern Methodist University di Dallas, il piacere di scartare un regalo risale all’infanzia: la mente tende ad associare l’immagine di un pacchetto a un momento felice e questo, inconsciamente, migliora l’umore e rende più positivi verso ciò che ci circonda anche da adulti.