home Dati Dove guardano i consumatori digitali quando si parla di tech?
idealo
0

Dove guardano i consumatori digitali quando si parla di tech?

Idealo, il portale di comparazione prezzi online, ha analizzato in quale direzione geografica si orientano le tendenze online, America e Cina le più gettonate

Nel processo di acquisto, l’origine di un prodotto è di certo uno fattore determinante nella scelta. Alla redazione di Dcommerce interessa sapere dove gli e-consumer indirizzano le loro intenzioni d’acquisto per il settore tecnologico in generale. Capita quindi a fagiolo la ricerca di idealo – il portale internazionale per la comparazione prezzi dei prodotti acquistabili online – che ha analizzato dove guardano europei ed italiani quando devono comprare tecnologia online: in quale direzione geografica si orientano le tendenze online? Verso l’America, la Cina o altri paesi? La ricerca inquadra le categorie più rilevanti per il confronto tra i due paesi,  indicando anche particolari casi nei quali le tendenze sono tutte orientate verso altre nazioni.

Per quanto riguarda smartphone e notebook, l’interesse verso brand americani o cinesi è netto. Nel primo caso, i consumatori digitali italiani sono attratti da produzioni americane per il 30% e da prodotti cinesi per il 26,1%. Nel secondo caso, nel nostro paese America batte Cina con il 28,3% contro il 17,5% dell’interesse manifestato dagli utenti online.

Due categorie di prodotto segnalano un’attenzione degli e-consumer orientata, nel confronto tra i due paesi, agli U.S.A.: si tratta di smartwatch e cuffie. Nella prima delle due, in Italia ci si interessa a brand con questa provenienza per il 20,9%, anche se spopolano prodotti dalla Corea del Sud. Nel caso delle cuffie, lo schieramento dei consumatori è ancora più netto, intorno al 59,6%. In entrambi i casi l’interesse verso prodotti cinesi è molto basso.

Le categorie di prodotto che invece mettono tutti d’accordo nel guardare verso Oriente sono relative a droni e schede video. I droni cinesi attraggono i consumatori italiani per il 71,9%. La crescita dell’attenzione verso i droni che arrivano dalla Cina dal 2016 ad oggi è in aumento, del 236,6%. Sul versante schede video, si valutano soluzioni cinesi per il 32,8% dall’Italia (curiosità in aumento nell’ultimo anno del 149,7%); l’interesse in chiave americana, in entrambi i casi, non arriva al 10%.

Analizzando i dati relativi a tutte le categorie, emerge che in Italia ci distinguiamo per una tendenza verso prodotti di origine americana, soprattutto in determinati settori, ma in generale per tutta l’elettronica di consumo; nel 2017 l’interesse verso i prodotti “made in U.S.A.” è stato, in media e sul totale delle categorie in esame, il 30,91% in più rispetto a quello verso i prodotti cinesi.