home Dati Lo studio di Dynatrace sulle prestazioni dei principali shop online italiani durante il Cyber Weekend
dynatrace
0

Lo studio di Dynatrace sulle prestazioni dei principali shop online italiani durante il Cyber Weekend

I tempi di risposta e la disponibilità dei rivenditori online che hanno registrato il maggior numero di acquisti durante il Black Friday e il Cyber Monday

Terminati i giorni di saldi prenatalizi del Black Friday e del Cyber Monday, il dato che emerge chiaramente è il definitivo sdoganamento di questo fenomeno anche fra i consumatori italiani. La giornata del Black Friday ha fatto registrare nel nostro Paese il maggior numero di vendite di sempre, come testimonia il caso di Amazon, che venerdì scorso ha registrato il record storico di vendite in Italia.

A una maggiore domanda è corrisposta anche una maggiore offerta. Il numero di shop online che ha aderito all’iniziativa è aumentato significativamente rispetto agli anni passati e dai marketplace come Amazon ed eBay l’offerta si è estesa a oltre 100 siti dedicati all’abbigliamento, all’elettronica di consumo, a profumi, gioielli e altri settori di vendita.

Al di là del numero di acquisti o della quantità di transazioni avvenute, interessante è capire come i principali siti di riferimento di questo Cyber Weekend abbiano reagito in termini di prestazioni ai numerosi accessi registrati a fine novembre. Dynatrace, compagnia leader e innovatrice della digital performance platform, ha preso in esame le prestazioni dei siti web italiani dei principali rivenditori per il Black Friday e per il Cyber Monday e ha stilato una classifica dei siti “più veloci”, analisi condotta dalle ore 14:00 del 23 novembre alle ore 14:00 del 29 novembre sui siti di Amazon, eBay, Unieuro, Trony, Nike, Guess, Zalando, Kiko, Douglas.

Tempi di risposta e disponibilità degli shop online

Il tempo di risposta più breve è stato quello di Douglas, il sito per la vendita online di profumi, prodotti per il make up e cosmetici, con 5,42 secondi, seguito da Nike con 5,98 secondi e eBay con 9,47 secondi. Superano il tempo di attesa di 10 secondi Kiko, con 11,08 secondi, Unieuro, con 11,57, Amazon con 12,25 secondi, Zalando con 12,45 secondi e Trony con 13,15 secondi. Chiude la classifica Guess con un tempo di attesa di 13,77 secondi.

In termini di disponibilità, unità che misura la percentuale di test conclusi con successo e dipende da alcune variabili come la capacità di accedere al sito, la capacità di processare una transazione senza errori e la capacità di scaricare ogni passaggio in un ragionevole periodo di tempo di 60 secondi, è eBay a registrare il valore più alto, con il 97,03%. Douglas si è attestato al 96,37%, Unieuro al 96,20%, Amazon al 95,38%, Kiko al 94,55%. Più bassa la disponibilità di Zalando, con 92,72% e di Nike con 92,31%. Il risultato peggiore è quello registrato da Guess, con solo l’85,32% di disponibilità.

Il commento

“Il Black Friday oggi è un fenomeno che interessa i rivenditori di tutto il mondo, che sembrano avere compreso quanto sia importante l’esperienza online dell’utente finale”, spiega David Jones, director of sales engineering di Dynatrace. “Osservando le prestazioni su scala globale, la buona notizia è il miglioramento significativo rispetto allo scorso anno di alcune metriche come, ad esempio, la riduzione del tempo medio di attesa per il caricamento delle pagine. Sul fronte opposto, però, la complessità crescente dovuta alla necessità di offrire esperienze più ricche e coinvolgenti, rende i siti web sempre più pesanti, più complessi e più interdipendenti a terzi, rischiando che questo si ripercuota negativamente sull’esperienza di acquisto e sul fatturato”.

Dynatrace ha condotto anche un benchmark internazionale monitorando le prestazioni dei principali rivenditori online nel mondo per il Black Friday e il Cyber Monday, i risultati sono consultabili sul blog di Dynatrace: about:performance.