home Aziende Iflix, rivale di Netflix, lancia un concorso da 5 milioni di dollari
iflix-rivale-Netflix
0

Iflix, rivale di Netflix, lancia un concorso da 5 milioni di dollari

Iflix, il rivale asiatico di Netflix, ha lanciato una ricerca da 5 milioni di dollari per i cineasti emergenti in Asia.

Netflix ormai è entrato nelle nostre case in maniera capillare, sempre più scelto perché sempre più apprezzato. Ma chi conosce il suo rivale asiatico Iflix? é nato in Malaysia e si prepara ad invadere anche il mercato europeo.

Così, Netflix corre ai ripari, aumentando i suoi sforzi proprio in Asia dopo che ha commissionato più contenuti locali ed iniziato a testare prezzi più aggressivi, visto che il rivale locale sta vincendo con un programma per mettere in luce i promettenti creatori nella regione.

Idlix vanta già un importante bacino di utenza: opera in 26 paesi tra Africa, Medio Oriente e Asia, e pochi giorni fa ha annunciato un programma da 5 milioni di dollari per trovare 30 registi in quattro dei suoi più grandi mercati di riferimento: Indonesia, Malesia, Bangladesh e Filippine. La società, che ha raccolto quasi $ 300 milioni da investitori che includono anche il colosso Sky, offre un servizio freemium che costa circa 3 dollari al mese. Finora rivendica un pubblico che conta milioni di utenti.

Il concorso: come funziona

L’iniziativa di reclutamento registi, che durerà dodici mesi, sarà condotta insieme a Next 10 Ventures, un programma di contenuti digitali dell’ex direttore di YouTube Benjamin Grubbs, con lo scopo di aiutare aspiranti cineasti a perseguire pienamente la loro passione.

Ci sono entrate pubblicitarie in alcuni mercati ma potrebbe non essere sufficiente per permettervi di avere una carriera a tempo pieno“, afferma Grubbs, che in precedenza era direttore di YouTube. “Un impegno in anticipo per sostenere i narratori creativi è un elemento positivo per l’ecosistema … ci sono cose che le persone vogliono fare senza aspettare la sponsorizzazione del marchio“.

Oltre al finanziamento, il programma fornirà servizi di mentoring, attrezzature e altra assistenza per produrre contenuti esclusivamente per Iflix.

Iflix ha lanciato il suo programma di contenuti originale circa 18 mesi fa, e Craig Galvin, il leader globale della società, ha dichiarato che l’iniziativa non si limita ai mercati locali dei creatori, il che potrebbe essere un presupposto logico dato l’approccio più globale di Netflix.

Invece, Galvin, che ha lanciato il primo programma video in forma abbreviata di Iflix all’inizio dell’anno, ha sostenuto che esiste un ottimo potenziale per raggiungere gli spettatori di Iflix a livello globale.

Vogliamo che il nostro percorso sia più incentrato sul territorio, ma credo che alcuni di questi contenuti viaggeranno ben oltre i loro paesi d’origine”.

“Per molti, la remunerazione non è ancora arrivata”, ha aggiunto Galvin. “Quindi, per noi, sta permettendo loro un certo margine per raggiungere il loro pieno potenziale“.

I brevi video supportati dal programma non saranno così brevi quanto i cortometraggi trovati su TikTok, la nuova piattaforma video in rapida ascesa, in quanto Galvin e Grubbs stanno cercando contenuti più episodici. Tuttavia, restano aperti ad “esplorare la sperimentazione”, ovvero si tratta di una serie di cortometraggi di un minuto, e se tali proposte vengono giudicate in risonanza con il pubblico.

Non c’è un numero definitivo, ma ci aspettiamo circa 1.500 contenuti come parte di questo programma“, ha detto Galvin, aggiungendo che spera di espandere il programma per coprire più o tutti i mercati di Iflix in futuro.

Viddsee, cos’è

Un ovvio paragone all’iniziativa Iflix è Viddsee, un servizio di streaming con sede a Singapore che presenta brevi contenuti video da parte di registi indipendenti in Asia e altri paesi.
Fondato nel 2012, Viddsee ha raccolto poco più di $ 2 milioni e recentemente ha introdotto una funzione di crowdfunding che consente ai registi di raccogliere fondi direttamente dal proprio pubblico globale. La società ha anche aiutato i registi a trovare sponsor di marca per ottenere gli assegni necessari per finanziare la produzione.