home Aziende Bla Bla Car, la strada verso la redditività e l’innovazione
download-1-min
0

Bla Bla Car, la strada verso la redditività e l’innovazione

L’azienda francese Bla Bla Car, oramai conosciuta in tutto il mondo, ha registrato dati in attivo per la prima volta dalla sua nascita.

In occasione dell’evento France Digital Day, Bla Bla Car ha annunciato di aver raggiunto il break even, ovvero è in attivo per la prima volta, avendo registrato un aumento del 40% nel 2018 rispetto all’anno precedente. La strada intrapresa dell’azienda francese si avvia senza dubbio verso la redditività.

Per chi ancora non ne sia a conoscenza, o non abbia mai utilizzato i suoi servizi, Bla Bla Car è una piattaforma di carpooling, capace di mettere in contatto milioni di automobilisti e passeggeri nel mondo.

Lo scopo è quello di mettere insieme più persone in collegamento, condividendo la stessa vettura per lo stesso percorso dai effettuare. Così si ottiene un risparmio ammortizzando la spesa e diminuiscono le automobili in circolazione.

Il commenti di Brusson

“Raggiungere il break-even è un traguardo importante per BlaBlaCar: dimostra che anche gli unicorni digitali possono diventare realtà economicamente sostenibili e profittevoli. Non perderemo comunque di vista l’innovazione, la diversificazione e l’internazionalizzazione: è su questi tre pilastri che si fonda la nostra crescita. BlaBlaCar rimarrà quindi in una fase di investimento”, ha dichiarato con orgoglio Nicola Brusson, co-founder e Ceo.

Alcuni anni fa, quando BlaBlaCar ha iniziato il suo percorso, il co-fondatore e ora presidente Frédéric Mazzella ha dichiarato che la società si trovava ad un bivio: così ha dovuto scegliere tra la crescita prima e la redditività poi, o viceversa. Ad oggi, sembra proprio che la strada intrapresa abbia scelto e completato il suo percorso di crescita-e-redditività.

Da una semplice idea, Bla Bla Car è diventata un successo globale: 65 milioni di utenti registrati sulla piattaforma, compresi 15 milioni di utenti in Francia, con 20 milioni di viaggiatori ogni trimestre ed un servizio attualmente attivo in 22 paesi.

In particolare, in Francia, il 40 percento delle persone di età compresa tra i 18 e i 35 anni utilizza BlaBlaCar. Mentre l’azienda sta velocemente raggiungendo una saturazione del mercato in questo segmento, gli anziani potrebbero concretamente rappresentare un’opportunità di crescita.

A tal proposito è doveroso sottolineare che la base di utenti è raddoppiata in sei anni, mentre i paesi stranieri rappresentano ad oggi circa il 75% dell’attività di BlaBlaCar.

L’innovazione del servizio

Quando si tratta di funzionalità, BlaBlaCar è all’avanguardia: ha infatti avviato automaticamente la corrispondenza con le persone in partenza o in arrivo da una piccola città così che il 20% delle città di partenza o di arrivo è già registrata sulla piattaforma, costantemente aggiornata grazie a questo nuovo algoritmo di ricerca e selezione. Novità anche per automobilisti e passeggeri, dove ai primi verrà permesso di scegliere se ricevere i contributi alle spese online oppure in contanti dagli altri passeggeri, mentre ai secondi verrà consentito di scegliere tra un pass settimanale (perfetto  per i viaggi occasionali) o un abbonamento mensile, fatto apposta per i pendolari. Solo nel nostro paese, ad esempio, oltre il 20% delle attività di BlaBlaCar è stato generato da questa nuova soluzione.

Un modo per raggiungere ulteriore redditività è quello, ad esempio, di ridurre i costi. Ed è vero che BlaBlaCar ha dovuto affrontare alcuni problemi di crescita, ma ad oggi è sicuramente un’azienda più snella e proiettata verso l’innovazione.