home Pagamenti Intergic porta in Italia i servizi di pagamento di heidelpay
pagamento
0

Intergic porta in Italia i servizi di pagamento di heidelpay

Anche in Italia i merchant potranno usufruire di una suite che comprende 200 metodi di pagamento e si integra con oltre 50 piattaforme di ecommerce

Dopo il recente ingresso di CleverReach, Intergic allarga ulteriormente il suo roster e annuncia l’arrivo in Italia di heidelpay, PSP tedesco che conta 16.000 clienti in tutto il mondo. Con 7 sedi e oltre 100 collaboratori sparsi per l’Europa, il provider mette a disposizione gli strumenti necessari per una gestione sicura e comoda dei pagamenti a retailer e gestori internazionali che possono ricevere pagamenti da 160 paesi in 120 valute diverse. «Siamo molto orgogliosi di entrare nel mercato italiano con la nostra piattaforma e con i nostri servizi che si adattano alle esigenze di piccoli, medi e grandi distributori e negozi online», ha sottolineato il ceo di heidelpay, Mirko Hüllemann. «Siamo certi che la varietà e la differenziazione della nostra offerta possa far presa sulle esigenze di semplificazione del commercio elettronico italiano e agevolare le operazioni di pagamento cross boarder per incrementare le esportazioni e i rapporti con l’estero.»

Fondata nel 2003 dallo stesso Hüllemann, heidelpay riveste il doppio ruolo di collecting e acquirer, posizionandosi come perfetto intermediario nella risoluzione di problematiche legate ai pagamenti cross-boarder. La suite comprende 200 metodi di pagamento e si integra con oltre 50 piattaforme di ecommerce, senza richiedere implementazioni e installazioni onerose e complicate. Autorizzato e regolato dalla Federal Financial Supervisory Authority BaFin, agenzia federale tedesca indipendente che riporta al Ministero Tedesco delle Finanze, heidelpay attualmente conta un transato di 3,5 miliardi di euro; una cifra in costante crescita, grazie alla sua gamma completa di servizi omni-channel per la gestione elettronica dei pagamenti: contratti di accettazione, collecting, integrazione, elaborazione dei pagamenti, report e analisi.

La Business Unit E-payment di Intergic

pagamento
Marino Casucci, ceo di Intergic

L’ingresso di heidelpay nel portafoglio di Intergic ha portato all’inaugurazione della Business Unit E-payment Intergic, già forte della presenza del brand SOFORT per i servizi di acquisto sicuro di merci e servizi online. Una specializzazione sempre più strategica, destinata a lasciare un’impronta rilevante nel mercato italiano dei pagamenti elettronici soprattutto in vista dei prossimi dibattiti sulla tanto discussa PSD2.

«Le previsioni rilasciate in occasione del NetComm, parlano chiaro: il giro d’affari del commercio elettronico nel mercato italiano arriverà, nel 2017, a quota 23,2 miliardi di euro con una crescita del 16% rispetto al 2016. L’ecommerce italiano, quindi, è sempre più alla ricerca di soluzioni affidabili, semplici e trasparenti per gestire le transazioni degli oltre 18 milioni di e-shopper tricolori», ha dichiarato Marino Casucci, fondatore & ceo di Intergic. «Un mercato in espansione al quale proponiamo soluzioni che contribuiscono ad aumentare la redditività di retailer e merchant, semplificando il loro lavoro attraverso l’automazione dei processi e una gestione lineare del business. Portare heidelpay in Italia ci permette di ampliare ulteriormente la specializzazione del nostro team nell’e-payment e di creare un centro di competenza specializzato nei pagamenti digitali.»