home Mercato Logistica Manhattan Associates aggiorna l’offerta per gestire la logistica dei brand
logistica
0

Manhattan Associates aggiorna l’offerta per gestire la logistica dei brand

La nuova Warehouse Management Solution propone funzionalità inedite per la gestione e l’ottimizzazione intelligente degli ordini per massimizzare l’efficienza della forza lavoro

Molti brand che in passato si affidavano esclusivamente ai partner commerciali per la distribuzione dei propri prodotti, oggi investono nello sviluppo di un canale di vendita diretto col consumatore con lo scopo di instaurare relazioni durature con i clienti, incrementando ricavi e margini. Secondo Forbes, nel 2018, il numero di produttori che vendono direttamente ai consumatori dovrebbe aumentare del 71%. Tuttavia, i loro magazzini tradizionali non sono stati progettati per gestire piccoli ordini individuali destinati ai clienti finali. Proprio per venire incontro alle esigenze di questi marchi, Manhattan Associates ha aggiornato la sua soluzione Warehouse Management Solution (WMS) per adattarla al commercio interconnesso di oggi.

La soluzione propone funzionalità inedite per la gestione e l’ottimizzazione intelligente degli ordini, con un’ineguagliabile coordinazione delle funzioni manuali e automatizzate, per massimizzare l’efficienza della forza lavoro. «La necessità di maggiore rapidità, efficienza, visibilità e tracciabilità si ripercuote lungo l’intera supply chain, influenzando di conseguenza le operazioni di magazzino», ha dichiarato Eddie Capel (nella foto in basso), presidente e CEO di Manhattan Associates. «Manhattan potenzia le soluzioni per il Warehouse Management grazie a nuovi strumenti tecnologici per l’ottimizzazione e l’organizzazione delle risorse, pensati proprio per soddisfare l’evoluzione delle esigenze delle aziende.»

logistica

Il potenziamento dell’Order Streaming

Un primo miglioramento è quello che riguarda l’Order Streaming, le modalità con cui viene gestito il flusso degli ordini all’interno di un magazzino. In passato, i magazzini venivano progettati come luoghi per il deposito e la distribuzione per le grandissime quantità di prodotti, per i quali il modello a wave si dimostrava il metodo più efficiente per evadere queste tipologie di ordini. Dato che i tradizionali centri di distribuzione non sono riusciti ad adeguarsi e riprogettarsi per rispondere agli attuali volumi delle spedizioni legate all’ecommerce, il settore si è adattato costruendo strutture secondarie o aree dedicate nel magazzino principale. La moltiplicazione di questi spazi logistici comporta però significativi costi aggiuntivi causati dalla ridondanza di attrezzature, inventario e manodopera.

Manhattan ha potenziato le capacità del suo Order Streaming con l’obiettivo di proporre un motore di ottimizzazione per l’evasione degli ordini unico e intelligente, in grado di elaborare simultaneamente gli ordini che rispondono al modello a wave tradizionale, quelli che rispondono al modello waveless, quelli dei flussi continui in magazzino. Order Streaming gestisce in modo dinamico i differenti metodi di evasione degli ordini, riducendo così i tempi di preparazione e migliorando al contempo la precisione e il livello del servizio, grazie all’utilizzo del machine learning, che permette di organizzare al meglio le attività, coordinando forza lavoro e processi automatizzati.

L’importanza di avere un Warehouse Execution System

I recenti progressi nel campo della robotica e dell’automazione hanno determinato rilevanti progressi in termini di efficienza delle operazioni di magazzino, e non è insolito che all’interno di una singola struttura vengano utilizzati vari macchinari e diverse tipologie di automazione. Coordinare le diverse tecnologie affinché lavorino in modo fluido tra loro, nonché insieme alla forza lavoro umana, richiede un livello di integrazione sempre più sofisticato e intelligente, in grado di anticipare il carico di lavoro complessivo necessario al sistema di gestione del magazzino. Manhattan è la prima azienda ad incorporare un Warehouse Execution System (WES) all’interno di un WMS, così da orchestrare efficacemente il flusso di lavoro attraverso l’intera gamma di risorse. Manhattan WES è progettato per integrarsi rapidamente con qualsiasi automazione ed è in grado di coordinare i processi anche su più siti.

Diagnosticare e correggere gli errori

Per ottimizzare le funzionalità mobili, nell’ultima versione WMS, Manhattan ha introdotto, infine, Unified Distribution Control, un’interfaccia utente reattiva e intuitiva che, coniugando le moderne tecnologie touchscreen con le tecniche di visualizzazione dei dati, aiuta i responsabili di magazzino a diagnosticare e correggere qualsiasi errore, da qualsiasi luogo si trovino. Gli strumenti di analisi avanzati permettono inoltre ai responsabili di avere una panoramica completa delle performance in magazzino, e di disporre di informazioni necessarie per rispondere in tempo reale ad eventi o criticità. L’interfaccia include inoltre una versione per i collaboratori, in grado di semplificare l’esecuzione delle attività, ridurre i tempi di formazione, garantendo a tutti gli utenti un’esperienza coerente e uniforme, su tutti i principali sistemi operativi, sia da dispositivi fissi che mobili.