home Mercato Come salvare il retail tradizionale, la nuova strategia di Nordstrom
Nordstrom
0

Come salvare il retail tradizionale, la nuova strategia di Nordstrom

Il colosso statunitense presenta i Nordstrom Local, piccoli negozi di quartiere senza magazzino in cui gli articoli da acquistare si potranno solo provare

Gli store fisici stanno attraversando la più grande crisi di sempre, solo negli Stati Uniti nel 2017 è stata annunciata la chiusura di ben 6.403 punti vendita, a cui ovviamente potranno aggiungersene degli altri. Molti attribuiscono la colpa esclusivamente al digitale ma parte del problema è dovuto soprattutto alla mancanza di dialogo fra questo e il mondo analogico; per molto tempo, infatti, è mancata la consapevolezza da parte dei protagonisti del retail tradizionale sulla possibilità (e la necessità) di sfruttare la trasformazione digitale a proprio favore. Proprio per questo motivo, tutte le principali catene di negozi stanno lavorando al momento su quest’aspetto, cercando di sfruttare le regole dell’omnicanalità e proponendo delle esperienze di acquisto che siano il più efficaci possibile sia in-store che online, senza necessariamente perdere clienti da una parte o dall’altra.

Arrivano i Nordstrom Local

Una delle ultime novità del settore proviene dal colosso statunitense Nordstrom che da qualche giorno ha annunciato l’apertura di una nuova serie di negozi, sviluppati con l’intento di riproporre quelli che in America vengono chiamati i Mom and Pop store, i negozi di quartiere, le piccole botteghe di fiducia dove il commesso ricopriva il ruolo di guida, di assistente personale. Oltre alla metratura (i nuovi negozi avranno una grandezza media di meno di 300 metri quadri, a differenza degli sconfinati spazi di oltre 10.000 metri quadri a cui Nordstrom ha abituato i suoi clienti), la particolarità dei nuovi store sarà quella di non possedere un magazzino con le scorte degli articoli in vendita. In altre parole, i clienti potranno provare i vari capi esposti ma non potranno acquistarli direttamente. L’acquisto, infatti, potrà avvenire solo attraverso il sito online o tramite il mall di Nordstrom più vicino e potrà essere ricevuto direttamente a casa o essere ritirato nel negozio di riferimento.

All’interno dei “Nordstrom Local”, questo il nome dei nuovi concept store, saranno poi messe a disposizione tutta una serie di novità. Sarà possibile avere un vero e proprio personal stylist al proprio fianco che aiuterà il consumatore alla ricerca del capo perfetto, ci sarà l’angolo bar dove rilassarsi e godersi una buona bevanda, e sarà perfino disponibile un servizio di manicure e di personalizzazione in loco sul vestito che si intende acquistare. Il primo Nordstrom Local sarà aperto ad Hollywood, in California, il prossimo 3 ottobre, ma presto molti altri store di questo tipo saranno inaugurati in tutti gli Stati Uniti.