home Interviste Ecommerce Plus di 4DEM unisce i dati sugli utenti e quelli sugli acquisti per le campagne di email marketing
4DEM
Paolo Errico, ceo di 4DEM
0

Ecommerce Plus di 4DEM unisce i dati sugli utenti e quelli sugli acquisti per le campagne di email marketing

La società ha presentato al Netcomm Forum la novità che permette una maggiore efficacia nelle azioni di mailing, e punta a raddoppiare il team nei prossimi 2 anni

A cura di Francesco Lattanzio

 

Il dato è ormai l’ammiraglio che indica la direzione al marketing. Questo ha permeato qualsiasi mezzo di comunicazione digitale, e le email non ne sono escluse. «Se non sono clusterizzate, si perdono nel flusso», ha spiegato Paolo Errico, founder e ceo di 4DEM. Le email generiche vengono cancellate, il motivo è che non sono rilevanti. Una dinamica simile avviene nei social, quando troppa promozione, un numero eccessivo di post e contenuti non rilevanti provocano la rimozione del like. «Il 72% delle aziende non analizza i dati e invia email relative a quello che pensa sia interessante. Spreme il database senza interessarsi di ciò che interessa davvero ai suoi contatti. Il restante 28% invece tiene in considerazione le informazioni sul target e profila gli invii, proponendo messaggi che gli utenti ritengono interessanti. In altre parole, coltiva il suo database», continua Errico.

Il lavoro di 4DEM

Le operazioni di profilazione sono complicate e possono svolgersi su livelli diversi, 4DEM per esempio combina dati demografici, comportamentali e relativi all’acquisto, ma sono molto utili per massimizzare l’efficacia degli invii. «Mettiamo insieme i dati raccolti dalla newsletter, quelli ottenuti dalle azioni che gli utenti svolgono al loro interno e le informazioni relative agli acquisti che ci consegnano i clienti per definire a quale livello del funnel e a quali prodotti è interessato l’utente. Questi dati risiedono in posti diversi, in parte li conserviamo noi e in parte i nostri clienti, ma la vera complicazione sta nel fatto che il 57% delle aziende non possiede un database unificato per azioni online e offline dei loro consumer. Il 70% dei business, non utilizza poi un sistema per tracciare le interazioni tra utenti e servizi o prodotti, e il 71% non utilizza una business intelligence capace di sintetizzare i dati», commenta ancora il ceo di 4DEM.

Il modulo Ecommerce Plus

«Il nostro obiettivo è unire i dati di engagement e i dati d’acquisto in un unico ambiente, in modo da semplificare il processo di analisi e ottimizzare le attività di emailing. Abbiamo quindi sviluppato il modulo “Ecommerce Plus” all’interno della nostra dashboard, all’interno del quale mostriamo dati olistici in maniera organizzata», annuncia. Nello specifico, è possibile tenere sott’occhio informazioni relative a ordini, carrelli, prodotti e caratteristiche dei clienti, ma anche indicatori di performance delle campagne. «Le possibilità di engagement sono diverse, manuali o in automatico, e sono supportate da grafici che mostrano l’andamento delle vendite e i comportamenti dei clienti, anche specifici. È quindi facile individuare i top spender e i driver che portano alla finalizzazione.

La società, che negli ultimi 3 anni ha segnato 5.000 attivazioni, ha proposto al Netcomm Forum il modulo “Ecommerce Plus”, e ora punta «a raddoppiare il team, attualmente composto da oltre 20 persone, entro il 2019», conclude Errico.