home Aziende Come Beintoo e BeMyEye hanno deciso di collaborare per innovare il retail
retail
Andrea Campana, CEO Beintoo
0

Come Beintoo e BeMyEye hanno deciso di collaborare per innovare il retail

La partnership permetterà ai merchant di definire in modo accurato il preciso comportamento degli utenti offline, ma anche di validare l’efficacia di una campagna mobile drive-to-store

La collaborazione tra Beintoo, mobile data company leader nell’utilizzo della localizzazione ai fini advertising, e BeMyEye, principale fornitore europeo di dati crowdsourcing a livello di store, è uno di quegli accordi che significano molto per il mondo retail e per la sua evoluzione. La motivazione è semplice ed è riassumibile nella volontà delle due aziende: offrire ai propri clienti un sofisticato strumento per migliorare la misurazione dell’esatta localizzazione di attività commerciali, il profilo comportamentale dei consumatori e l’analisi del traffico in store.

Grazie alla partnership, Beintoo potrà accedere alla piattaforma di BeMyEye, che raccoglie i dati di oltre 650 mila punti vendita su 19 paesi europei forniti da un team di 600 mila utenti in mobilità, noti anche come “Eyes”, che verificheranno la posizione di migliaia di location. Tramite l’applicazione di BeMyEye è infatti possibile confermare, scattando una semplice foto all’interno del punto di interesse, l’esatta latitudine e longitudine dello store con una precisione di 10 metri. Uno strumento fondamentale per definire in modo accurato non solo il preciso comportamento degli utenti offline, ma anche per validare l’efficacia di una campagna mobile drive-to-store.

Il nuovo servizio conferma la strategia di Beintoo votata all’innovazione che si inserisce in un momento particolarmente positivo per la società milanese, unica mobile company inserita tra le 27 aziende più innovative d’Italia selezionate per Forbes dalla società di consulenza e revisione PwC. «Grazie all’accordo con BeMyEye, Beintoo sarà in grado aggiornare le attività commerciali presenti nel proprio database con uno scarto di pochissimi metri», ha dichiarato Andrea Campana, CEO di Beintoo. «La maggior parte dei nostri competitor utilizza strumenti approssimativi, come ad esempio l’indirizzo postale o i dati estratti dai motori di ricerca, che molto spesso corrispondono a decine di differenti attività commerciali. Siamo gli unici a poter già fornire al mercato dati altamente accurati per latitudine e longitudine, ora perfezioneremo questo dato con un valore aggiunto di grande importanza.»